Viaggio tra i diversi tipi di portasciugamani

Portasciugamani ad incollo

I portasciugamani. Ogni accessorio da bagno ha una doppia valenza:  estetica e funzionale. I portasciugamani, per esempio, arredano gli spazi e permettono di tenere in ordine il bagno.

Portasciugamani da incollo

Portasciugamani da incollo per chi ama cambiare spesso o aggiungere dettagli sempre nuovi in bagno.
Si tratta di accessori che si attaccano direttamente alle piastrelle tramite un adesivo speciale.
La durata è assicurata per lunghissimi periodi, anche se le piastrelle si inumidiscono o si bagnano.
Grazie al tipo di applicazione, si possono eliminare con facilità nel caso in cui si voglia sostituirli e si possono aggiungere nel caso in cui si ha necessità di un porta asciugamani da bagno in più.
La varietà di materiali e forme è notevole. Si va da quelli a maniglia classici con l’asciugamano da piegare e appendere e quelli con il gancetto.
Se lo spazio a disposizione è poco, la scelta ricade per forza di cosa sui portasciugamani a gancetto oppure su quelli a maniglia orizzontale.
Se, invece, si ha un po’ più di spazio si possono scegliere i portasciugamani estensibili, dotati di bracci orizzontali. Questi ultimi sono, sicuramente, una versione più innovativa dei modelli standard e si adattano a bagni dallo stile moderno.

Porta asciugamani a tassello

I portasciugamani a tassello necessitano della foratura delle piastrelle. Vanno dunque scelti se si è sicurissimi e non si ha intenzione di effettuare modifiche in seguito.
Sono cioè accessori che si spostano ed eliminano con difficoltà in quanto è complicato sostituire le piastrelle bucate, a meno che non se ne abbiano di scorta.
Prima di acquistarli bisogna cioè fare attenzione alle caratteristiche dei portasciugamani prescelti.
Se per esempio si vogliono appendere due asciugamani, si possono scegliere quelli con doppia asta: particolarmente comodi per mettere ordine in bagno.

Per i piccoli asciugamani da bidet e per gli accappatoi sono invece perfetti gli appendini con gancio unico, da collocare accanto alla doccia e accanto al bidet all’altezza preferita per facilitarne l’utilizzo.
I materiali sono i più disparati, dall’ABS (materiale termoplastico con o senza cromatura) all’acciaio fino all’alluminio anodizzato con finitura cromata.

tubina

Porta asciugamani a mensola

Nel caso di bagni piccoli con un numero di utilizzatori notevole (bambini e adulti), risultano molto comodi i
portasciugamani a mensola.
Si tratta di vere e proprie mensole con le sbarrette per gli asciugamani,. Esteticamente assomigliano ai classici stendini da radiatore che si utilizzano per asciugare più velocemente la biancheria.
Grazie alla particolare struttura, permettono di appendere diversi asciugamani insieme e risultano gradevoli dal punto di vista estetico.

Porta asciugamani da terra

Chi non vuole incollare gli accessori alle pareti o addirittura forare le piastrelle, ha a disposizione una terza soluzione molto funzionale: i portasciugamani da terra.
Si tratta cioè di piantane portasciugamani da bagno o di sgabelli con seduta e appendino.

Questi ultimi sono in assoluto uno degli accessori da bagno più comodi. Sono dei veri e propri sgabelli con comoda seduta e appendino da lavandino, dove sistemare gli asciugamani.
Non solo, le piantane da bagno attrezzate sono spesso dotate di porta scopino e porta asciugamani. Anche questa soluzione risulta molto comoda quando non si vuole installare il porta asciugamani a parete. In alcuni casi, addirittura, la stessa piantana presenta: porta scopino, porta carta igienica e porta asciugamani.
Infine per recuperare ulteriormente spazio, si possono scegliere i portasciugamani da porta con montaggio ad incollo.

Lascia una risposta